Visione orientale
Alimentazione

Cucina orientale 11 lug 2019

La visione dell'alimentazione in Oriente è molto differente da come siamo abituati ad intenderla noi occidentali. Per gli orientali infatti il pasto non è solamente un modo per riempirsi lo stomaco ma una vera e propria filosofia, strettamente connessa anche all'idea di salute.

Corpo e mente come una singola unità

Per comprendere il complesso rapporto con l'alimentazione caratteristico del mondo orientale bisogna partire da un concetto fondamentale: secondo le filosofie orientali, mente e corpo non vengono considerate come distinti, ma come due elementi di una singola unità.
Nelle scelte alimentare, l'essere umano deve dunque tener conto del fatto che non è solo il corpo a necessitare e beneficiare dell'assunzione dei cibi, ma anche la mente.
Il concetto di fondo potrebbe essere riassunto nella nostra massima “mens sana in corpore sano”.

Alimentazione e salute:
In Oriente il termine “alimentazione” riguarda tanto la nutrizione quanto la salute.
La medicina tradizionale infatti affianca ad altri metodi curativi - come l'agopuntura, la cura spirituale e la terapia con le erbe - anche una dietetica terapeutica basata su una alimentazione naturale e associata a principi di equilibrio energetico.
Alimentazione naturale, dunque, come metodo preventivo e curativo in grado di aumentare le difese dell'organismo e stimolare processi di guarigione spontanei.

Unicità dell'individuo:
Un altro importante aspetto da considerare, è il fatto che la dietetica orientale considera ciascun individuo come unico. Gli indiani, ad esempio dividono i tipi umani in tre categorie, le quali dovrebbero ciascuna seguire un determinato tipo di alimentazione, privilegiando alcune pietanze rispetto ad altre, meno adatte alle loro necessità.
La medicina cinese poi, vede ciascun individuo come “un universo a sè”, ritenendo perciò impossibile pensare ad un regime alimentare adatto a tutti. Anche a fronte di una stessa patologia, il medico tradizionale cinese può indicare pertanto una dieta anche molto diversa.

Non solo proprietà nutrizionali:
Nel considerare gli effetti che una determinata pietanza può avere sull'organismo, non vengono studiate solamente le sue proprietà nutrizionali, ma viene data molta importanza anche ad altri elementi. Tra questi, vengono presi in considerazione la consistenza e il colore dei cibi.
Facciamo qualche esempio: masticare alimenti molli, poiché molto umidi, è ritenuto un metodo per stimolare l'elemento Acqua presente in noi, mentre masticare prodotti duri agisce sull'elemento Legno. Oppure, cibi di colore bianco, come aglio o cipolla, vengono associati all'elemento Metallo e pare siano utilizzati per la loro capacità di azione verso i polmoni.

Preparazione dei cibi:
Secondo le filosofie orientali, anche la preparazione del cibo è in grado di avere un' impatto sulle sue capacità nutritive. Gli induisti, ad esempio, seguono precise regole di condotta in cucina, tra cui rituali di igiene e purificazione spirituale, oltre a precise sequenze nella preparazione dei piatti.