Urumaki
Cosa sono

Cucina giapponese 11 lug 2019

Il sushi è sicuramente uno dei piatti più conosciuti della tradizione culinaria giapponese, ma in questo termine si racchiude una grande quantità di pietanze alla cui base sta il riso, prevalentemente accoppiato al pesce crudo.
Tra le tipologie principali, sono spesso presenti nel menu di un ristorante giapponese, gli Urumaki.
Ma di cosa si tratta esattamente?
Vi presentiamo oggi gli Urumaki e le caratteristiche che li distinguono dal resto del sushi.

Cosa sono gli Urumaki
Gli Urumaki fanno parte della categoria del sushi, e sono pertanto a base di riso.
La loro creazione risale agli anni '70, quando uno chef giapponese ideò il primo Urumaki in California, farcendolo con polpa di granchio e avocado, per riuscire ad avvicinarsi ai gusti dei suoi clienti locali, poco abituati al pesce crudo.
Tutti noi abbiamo sicuramente assaggiato il più famoso Maki, quel rotolo di cilindrico circondato da alga al cui interno si trovano riso e altri ingredienti, tra cui verdure e pesce crudo.
Gli Urumaki, il cui nome è traducibile in “rotoli esterno-interno” ribaltano il concetto dei Maki, portando il riso all'esterno del rotolo, mentre l'alga si trova al suo interno.

Come si presentano gli Urumaki
Il ripieno si trova al centro del rotolino ed è avvolto da alga nori.
Per il ripieno si utilizzano diversi ingredienti, che possono essere anche molto vari, ma in genere si trovano:
⁃ pesce crudo, soprattutto tonno o salmone, sempre opportunamente abbattuti prima di essere utilizzati, per evitare qualsiasi rischio per la nostra salute.
⁃ verdure e ortaggi, a seconda del gusto e della fantasia dei cuochi
⁃ frutta, molto apprezzato è l'avocado
Il riso viene utilizzato per completare il rotolo all'esterno e viene spesso decorato con uova di pesce o semi di sesamo nero o bianco, di solito tostati.
Le varianti del ripieno sono pressochè infinite e talvolta possiamo trovare alcune varianti pensate per andare incontro al palato occidentale, non sempre abituato o in grado di apprezzare il fine gusto giapponese.

Buono e sano
Gli Urumaki, come tutto il sushi in generale, sono un piatto bilanciato e leggero, perciò costituiscono un ottimo pasto anche per chi desidera stare attento alla linea!
Il loro rapporto tra proteine e carboidrati è molto equilibrato e l'apporto di grassi raggiunge di solito un massimo del 5%. Inoltre il pesce crudo è ricco di Omega-3, che svolgono un'azione indispensabile per il corretto funzionamento di tutto il sistema cardiovascolare e sono anche ottimi antiossidanti. Le alghe forniscono poi una buona dose di sali minerali e vitamine e i condimenti, solitamente costituiti da wasabi e zenzero, hanno un apporto calorico praticamente nullo.
Possiamo quindi concederci di gustarli senza alcun senso di colpa verso il nostro girovita, certi di mangiare un alimento in grado di rinforzare la nostra salute!