Cucina giapponese:
tra arte, tradizione e raffinatezza

News & Curiosità 15 mar 2020

In occidente la moda del sushi, del sashimi e della cucina giapponese è ormai diffusa in tutte le grandi e le piccole metropoli. La cucina giapponese che si consuma in occidente è però un tentativo, molto spesso mal riuscito, di imitare un'arte antica fondata sulla freschezza e sulla bellezza dei cibi che si vanno a preparare. I giapponesi sostengono che “Si mangia prima con gli occhi e poi con la bocca”; troverete quindi dei piatti presentati con estrema raffinatezza, con la sensazione che i colori vivaci e freschi dei cibi si vadano a sposare perfettamente tra di loro.


Gli ingredienti principali, tra cui il pesce, devono essere freschissimi, preferibilmente vivi e pronti per essere cucinati al momento. La cucina giapponese è conosciuta per le sue qualità dietetiche: essa è infatti povera di grassi e consigliata per mantenere in forma il proprio corpo.


La tradizione culinaria giapponese si intreccia con le antiche tradizioni di questo paese del Sol Levante, fortemente radicato nelle idee del buddhismo. Le tradizioni culinarie giapponesi vengono rispettate saldamente in quasi tutto il paese; è solo nelle grandi città che troviamo influenze della cucina occidentale; la popolazione giapponese è infatti convinta, a causa del forte sentimento nazionalista, che gli stranieri (gaijin) non siano assolutamente adatti a possedere ed a conoscere la raffinata e delicata arte della loro antica cucina. 


La cucina giapponese e la cultura di questa lontana nazione si fondono andando a stabilire regole ben precise per quanto riguarda il galateo da seguire a tavola. Vediamo alcune di queste complesse regole.


Prima del pasto vengono offerti degli asciugamani inumiditi e profumati, sia per lavarsi le mani, che per essere utilizzati come tovaglioli. Innanzitutto il padrone di casa serve da bere agli ospiti; i bicchieri non devono mai essere vuoti e vengono riempiti dopo ogni sorso; chiunque decida di non bere più deve finire la bevanda e capovolgere il bicchiere.


I cibi verranno serviti tutti insieme e le porzioni saranno limitate, per evitare di abbuffarsi. Le bacchette per il cibo non vanno mai incrociate perchè questo è un segno di maleducazione. Un enorme sospiro dei commensali a fine pasto comunica al padrone di casa che la cena è stata davvero buona e particolarmente apprezzata. La tradizione orientale è molto importante e viene rispettata anche a tavola. Non ci resta che prendere il buon esempio ed imparare!


Informazioni sull'Autore


Valerio Carnevali


Ricette & Dintorni


Fonte: Article-Marketing.it