Apparecchiare la tavola
per un tipico pranzo cinese

News & Curiosità 13 set 2019

Ogni cultura ha la propria tradizione anche in fatto di apparecchiatura della tavola.
Quello che in Italia è la normalità – piatti, posate, tovagliolo e bicchiere – potrebbe essere considerato strano e poco consono altrove, ad esempio in Cina.
Come si apparecchia la tavola per un pranzo cinese?

Prima di descrivere l’apparecchiatura partiamo col dire che un pasto cinese è strutturato in maniera differente rispetto ad un pasto italiano: in Italia le portate vengono servite seguendo un ordine preciso, mentre in Cina, durante il pasto, tutte le portate sono servite contemporaneamente e vengono poste al centro della tavola.
La tavola stessa quindi deve essere in grado di ospitare tutti i vassoi delle portate e deve renderli facilmente disponibili per tutti i commensali: è per questo che vengono usati dei grandi sottopiatti girevoli per far sì che tutti possano raggiungere le pietanze senza difficoltà.
Sono poi disponibili sempre al centro della tavola e accessibili a tutti le ciotoline con i vari condimenti.
Per ogni commensale si mette in tavola un piatto, una scodella per il riso e la zuppa, un cucchiaio di porcellana e un paio di bacchette.
La scodella è una presenza fondamentale sulla tavola cinese: infatti, ad ogni pasto cinese, non devono mai mancare riso e zuppa.

Ma la tavola cinese differisce da quella italiana non solo nell’apparecchiatura e nella disposizione delle stoviglie: differisce anche nelle usanze: alcune qui parrebbero innocenti e invece in Cina rappresentano un piccolo problema; altre sono più rilevanti qui in Italia mentre in Cina sono tranquillamente tollerate.
Quali sono le cose che proprio non si devono fare a tavola secondo la tradizione cinese?
Non si puntano mai le bacchette verso qualcuno, poiché si ritiene porti sfortuna. Lo stesso vale per il beccuccio della teiera.
Non si piantano mai le bacchette in verticale sul cibo: ricordano i bastoncini di incenso che vengono messi in posizione verticale sulle tombe dei propri cari in segno di offerta agli spiriti.
Quali sono invece le abitudini che qui vengono considerate strane ed in Cina sono invece normali?
Un commensale può porgere del cibo ad un altro utilizzando le proprie bacchette.

È consentito avvicinare la ciotola del riso o di altre pietanze al viso per accorciare il tragitto del cibo dal piatto alla bocca sulle bacchette: se la distanza fra il piatto e la bocca fosse troppa, il cibo potrebbe cadere, specialmente il riso. Quindi meglio avvicinare il piatto che lasciar cadere il cibo dalle bacchette.
È possibile depositare le lische di pesce e le ossa della carne sul tavolo accanto al proprio posto.